COMMEDIE
(tutelate dalla S.I.A.E.)
Per contattare l'autore
rino.gobbi@inwind.it

 

1) LE DUE FIDANZATE - 10 personaggi
LE DUE FIDANZATE - 13 personaggi
LE DUE FIDANZATE - in dialetto padovano (E DO MOROSE) 10 personaggi
LE DUE FIDANZATE
- in dialetto padovano (E DO MOROSE) 13 personaggi

Un ragazzo preteso da due ragazze invia una lettera di rifiuto a quella cattiva. Ma suo cugino tonto invece la consegna a quella buona. In seguito il cugino, sempre pensando che la ragazza rifiutata sia quella buona, le consegna altre due lettere. Alla fine entrambe le ragazze vogliono incontrare il ragazzo, ignaro dello sbaglio, però per motivi opposti a quelli che si aspetta lui.

 

2) LA COLLANA - in italiano (8 personaggi)
LA COLLANA
- in italiano (12 personaggi)
LA COLLANA
- in italiano (13 personaggi)
LA COLLANA
- in italiano (15 personaggi)
LA COLLANA
- in dialetto padovano (8 personaggi)
LA COLLANA
- in dialetto padovano (12 personaggi)
LA COLLANA
- in dialetto padovano (13 personaggi)
LA COLLANA
- in dialetto padovano (15 personaggi)
LA COLLANA
- in dialetto veneziano (8 personaggi)

Lo zio affida i gioielli di casa a suo nipote, che finge di aver perso la memoria e di non ricordare dove ha nascosto l’oro. Incarica il suo amico di scommettere con lo zio che troverà i gioielli. L’amico alza sempre più la posta non sapendo che l’altro nel frattempo ha perso davvero la memoria. Succede che il nipote presti la collana al suo amico perché sua moglie la indossi a una festa. La moglie viene vista con la collana addosso e si pensa che sia l’amante del nipote, con le inevitabili conseguenze.

 

3) IL TONTO NON TONTO (12 personaggi)

Un ragazzo, che si fa passare per tonto, è ospite in una fattoria di una famiglia onesta. Il vicino di casa, disonesto, d’accordo con la proprietaria della fattoria, vorrebbe aprire un agriturismo, facendo lavorare sodo e gratis sia il ragazzo che la famiglia onesta. Per mandare a monte il piano, il ragazzo saboterà l’iniziativa seminando mangime invece delle sementi, ma soprattutto affiggendo un cartello in strada dove sta scritto “Agriturismo chiuso” in quanto il contadino disonesto si chiamava Chiuso di cognome.

 

4) SUPERENALOTTO (13 personaggi)
SUPERENALOTTO
- dialetto padovano (13 personaggi)
SUPERENALOTTO
lirico (10 personaggi)

La notizia della vincita al Superenalotto viene recapitata nella abitazione bifamiliare sbagliata. Però è quella giusta in quanto i due capofamiglia si erano scambiati i numeri. Se prima le due famiglie erano amiche, ora emergono i difetti e gli asti in seno alla famiglia e tra le due famiglie. Quando quelli che non hanno vinto sentono che c’è stato lo scambio dei numeri, proprio in quel momento la padrona di casa, patita del Lotto, dalla rabbia sta rompendo i biglietti veramente vincenti. Sarà una tragedia per entrambe le famiglie.

 

5) TEODOLINDA (9 personaggi)
TEODOLINDA
dialetto veneto (12 personaggi)

In un patronato, dove si sta allestendo la Prima di una commedia, arriva la notizia che Teodolinda è stata uccisa per la strada. Teodolinda è una cagna; ma è anche la sorella prostituta del primo attore. Per cui c’è chi crederà che sia morta la cagna e chi la sorella del primo attore. Alla fine sarà proprio Teodolinda, la prostituta, a salvare la sgangherata compagnia che navigava in cattive acque, facendone parte, ma soprattutto portando i soldi accumulati con la sua attività.

 

6) LOCANDA A ORE - 9 personaggi
LOCANDA A ORE
- in dialetto padovano (9 personaggi)
LOCANDA A ORE
- in dialetto veneziano (9 personaggi)

Una locanda è stata chiusa dalla finanza perché si era rivelata un bordello. Di conseguenza la ditta che produceva profilattici, gestita dal fratello del locandiere, fa fallimento. Nella locanda devono arrivare sia il finanziere per controllare che siano stati apposti i sigilli, sia l’ufficiale giudiziario per convalidare il fallimento della fabbrica. Ci sarà un continuo scambio di persone tra i due funzionari, la prostituta (che si fa passare per la moglie del locandiere), la vera locandiera, il compratore, l’attrice di teatro eccetera.

 

7) ENNIO LO SMEMORATO (5 personaggi)

Commedia breve tratta da “Il quarto compagno”. L’unica differenza è che l’ambientazione è in un albergo di montagna, e che si denigra la proprietaria dell’albergo concorrente non sapendo che è la sorella del personaggio che si vuole truffare.

 

8) IL CLIENTE TEDESCO (7 personaggi)

Una coppia è in crisi per l’invadenza della suocera. Tutti e tre si trovano in un albergo. Affinché la suocera lasci in pace i due si pensa di combinare un matrimonio tra lei e un tedesco. Lo strattagemma funziona e la suocera e il tedesco alla fine si capiranno anche se nessuno dei due sa parlare la lingua dell’altro.

 

9) I DUE FIDANZATI (1 o 2 personaggi)

Sketch mimico, può essere rappresentato da un solo attore, anche se i personaggi sono due. Nella stanza di Maria (che non si vedrà mai) arrivano a turno due pretendenti che lasciano dei fiori e dei bigliettini. Ognuno crede che sia la ragazza a rispondere, anche quando sarà scritto “Io amo le donne, non amo gli uomini”.

 

10) QUANDO I PERSONAGGI SI RIBELLANO (12 personaggi)

È tratta dalla commedia “Teodolinda” in cui l'autore scrivendo il testo si troverà in difficoltà perché i personaggi fanno di testa loro, entrando e uscendo dalla scena senza che siano stati scritti sul copione. Alla fine la commedia non piacerà all’autore e chiederà al pubblico cosa ne pensa. Si troverà così a essere anche lui un personaggio, quello dell’autore.

 

11) LA REALTÁ O LA RAGIONE (4 personaggi)

Il Bene e il Male sono componenti del nostro essere; a niente serve impersonarne solo uno. Per uscire dalla realtà bisogna diventare pazzi.

 

12) UN RECITAL IN CERCA DI COMICO
Un monologo con battute, poesie, freddure eccetera.

 

13) IL TEMPO NON HA FRETTA (7 personaggi)

Una commedia in cui al personaggio Tempo viene chiesto di tornare indietro affinché un delitto non sia avvenuto. Il Tempo accetterà, per cui ci saranno delle ripetizioni di scene. Riuscirà il Tempo a far sì che niente sia accaduto?

 

14) IL QUARTO COMPAGNO (4 personaggi)

Due ex compagni di scuola stanno aspettando un altro compagno di scuola, diventato ricco dopo un incidente, per truffargli dei soldi. Arriva a casa loro proprio l'ospite atteso, che però non viene riconosciuto perché cambiato fisicamente e con vuoti di memoria. Lo trattano male e quando gli stanno spiegando la truffa, a questi torna la memoria e finge di assecondarli. Se non che alla fine, l'assegno che i due manigoldi gli carpiscono sarà invece intestato a un altro compagno di scuola, quello più onesto.

15) IL QUARTO COMPAGNO - dialetto padovano (4 personaggi)

16) LA FIGLIA DEL QUARTO COMPAGNO - dialetto padovano (4 personaggi)

17) LA FIGLIA DEL QUARTO COMPAGNO (4 personaggi)

18) LA FIGLIA DELLA QUARTA COMPAGNA (6 personaggi)

 

19) IL FILO D'ERBA (5 personaggi)

Commedia brevissima e ambientalista per bambini. Dopo secoli di siccità spuntano dei fili d’erba; si pensa siano i vermi che causano le epidemie, e vengono schiacciati. Quando ci si accorge dell’errore sarà troppo tardi perché la pioggia che aveva fatto spuntare l’erba non cadrà più. Era il sogno di un bambino, che però appena risvegliatosi parla davvero con un filo d’erba, che gli chiederà di salvare tutta l’erba.

 

Home Page